Servizio assistenziale



    Il servizio è garantito da Operatori Socio – Sanitari che fanno riferimento al Coordinatore dei servizi e che lavorano, opportunamente turnati, a diretto contatto con l’ospite nell’arco delle 24 ore, compresi i giorni festivi. Le attività principali dell’Operatore Socio Sanitario sono:

    Assistenza diretta e aiuto domestico alberghiero:

  • assiste la persona, in particolare non autosufficiente o allettata, nelle attività quotidiane e di igiene personale;

  • realizza attività semplici di supporto diagnostico e terapeutico;

  • collabora ad attività finalizzate al mantenimento delle capacità psicofisiche residue, alla rieducazione, alla riattivazione e al recupero funzionale;

  • realizza attività di animazione e socializzazione di singoli e gruppi;

  • coadiuva il personale sanitario e sociale nell’assistenza al malato anche terminale e morente;

  • aiuta la gestione dell’utente nel suo ambito di vita;

  • cura la pulizia e l’igiene ambientale.

  • Intervento igienico-sanitario e di carattere sociale:

  • osserva e collabora alla rilevazione dei bisogni e delle condizioni di rischio-danno dell’utente;

  • collabora all’attuazione degli interventi assistenziali;

  • valuta, per quanto di competenza, gli interventi più appropriati da proporre;

  • collabora all’attuazione di sistemi di verifica degli interventi;

  • riconosce e utilizza linguaggi e sistemi di comunicazione-relazione appropriati in relazione alle condizioni operative;

  • mette in atto relazioni-comunicazioni di aiuto con l’utente e la famiglia, per l’integrazione sociale e il mantenimento e recupero dell’identità personale.

  • Supporto gestionale, organizzativo e formativo:

  • utilizza strumenti informativi di uso comune per la registrazione di quanto rilevato durante il servizio;

  • collabora alla verifica della qualità del servizio;

  • concorre, rispetto agli operatori dello stesso profilo, alla realizzazione dei tirocini e alla loro valutazione;

  • collabora alla definizione dei propri bisogni di formazione e frequenta corsi di aggiornamento;

  • collabora, anche nei servizi assistenziali non di ricovero, alla realizzazione di attività semplici.

  • Il personale OSS non è autorizzato a fornire, ai parenti o all’Ospite, informazioni di carattere sanitario o assistenziale.